ONLY ITALIA presenta Agua for the Earth, campagna mondiale della cinese Wetherm in difesa dell’ambiente

IMG_3390, ridotta

Si è conclusa con grande successo la conferenza stampa di lancio mondiale della campagna di responsabilità sociale Agua for the Earth, promossa dalla multinazionale cinese della cosmesi d’avanguardia Wetherm in collaborazione con l’italianissima Only Italia, la piattaforma di investimenti e di promozione delle aziende italiane all’estero, presieduta da Irene Pivetti, presente sia ad Aquae Venezia che ad EXPO Milano 2015. Agua for the Earth,campagna globale ideata per far riflettere il pubblico di internet sull’acqua come bene da conservare e da proteggere, ha già raggiunto in Cina ben 100 milioni di persone. L’Italia ed Expo 2015, grazie alla collaborazione con Only Italia, rappresentano per Wetherm il salto verso una visione mondiale della propria campagna e del proprio ruolo di multinazionale conscia della propria responsabilità verso le generazioni future. Dopo anni di vorticoso sviluppo industriale e  sociale, percorsi senza considerare i temi dell’ecologismo, è la prima volta che una azienda cinese di dimensioni così grandi porta all’estero un impegno ecologico di questa rilevanza. «La collaborazione tra Wetherm e Only Italia è strategica – spiega Pivetti – perché consente di dare una dimensione ancora più grande ed internazionale alla campagna avviata in Cina. Only Italia rappresenta il ponte con le tante realtà dell’eccellenza delle nostre aziende, in particolare di quelle del settore ecologico, del riciclo e depurazione, nonché della stessa cosmetica. L’Italia è uno dei Paesi più all’avanguardia in questi settori, di cui spesso è leader incontrastata. Only Italia è anche una piattaforma internazionale, con relazioni in vari Paesi nel mondo. L’obiettivo della nostra partnership è quello di dare vita a iniziative comuni a favore della protezione delle risorse naturali, fra cui sopratutto l’acqua, e di favorire modelli di vita basati sullo sviluppo sostenibile». Tinggui Chen, presidente Wetherm, ha sottolineato quanto, proprio come per Venezia, la cultura dell’acqua sia essa stessa fondamento del suo gruppo, realtà d’eccellenza nel settore della cosmesi, famosa in Cina per il rispetto ecologico nella filiera produttiva e l’utilizzo di sole acque termali. «Con la Dichiarazione di Stoccolma – spiega – è stato affermato il principio della salvaguardia dell’ambiente e delle risorse naturali, e da allora anche la sensibilità globale verso l’ambiente è aumentata esponenzialmente. Una grande impresa di successo, deve, certo, perseguire i suoi obiettivi commerciali ma ha il dovere di dare il suo contributo ai fini della tutela e sostenibilità ambientale. Per Wetherm, essere il primo brand di cosmetici nel China Corporate United Pavilion di Expo Milano 2015 è un onore, e nel contempo iniziare la campagna di responsabilità sociale Agua for the Earth in collaborazione con Only Italia ad Aquae Venezia è motivo di grande orgoglio». Altro tema portante della conferenza è stata la presentazione di un ambizioso progetto culturale: Digital Cultural Heritage School, scuola “a rete” che aggrega oltre cinquanta istituti tecnici superiori, istituti di cultura, associazioni e imprese pubbliche e private, unite dall’obiettivo di far nascere un ‘campus diffuso’ per lo sviluppo della cultura digitale, un sapere, questo, sempre più indispensabile ai professionisti impegnati nella conservazione del nostro patrimonio artistico. Alcune di queste istituzioni ed enti di ricerca raccoglieranno  il testimone della campagna Agua for the Earth, facendosene partner e promotori. E’ stato inoltre presentato il programma-catalogo degli eventi culturali che saranno animati nell’ambito degli spazi Only Italia in EXPO MILANO ed EXPO VENICE AQUAE. La collaborazione strategica tra la Scuola e Only Italia ha l’obiettivo di promuovere sul grande palcoscenico dell’Esposizione Universale «la cultura come asset strategico fondamentale per lo sviluppo e per le relazioni internazionali», come spiega Carmine Marinucci dell’ENEA e coordinatore di DiCultHer. L’evento si conclude con la presentazione del progetto per una Settimana della Cultura Digitale, per la promozione dell’innovazione tecnologica digitale nel Cultural Heritage, Arts and Humanities, rivolto al grande pubblico e al mondo scolastico in particolare, la cui prima edizione sarà tematizzata in relazione dei temi di EXPO per «Far conoscere il ruolo fondamentale dell’acqua e del “navigare per mari e oceani” come metafora di conoscenza e di crescita culturale nella storia dell’umanità dall’Era analogica alla Digital Cultural Era». Irene Pivetti, che ha fortemente voluto questa sinergia con Wetherm e Digital Cultural Heritage School, ha concluso i lavori dicendosi «convinta che cultura, business, responsabilità sociale e rispetto dell’ambiente non siano in contrasto ma costituiscono i pilastri su cui costruire un futuro di relazioni sempre più strette e proficue tra i Paesi che lavorano per costruire ponti, non barriere». Pivetti ha salutato la grande platea di personalità del mondo della cultura, della politica e dell’imprenditoria lanciando la prossima tappa della campagna Agua for the Earth, che si terrà domenica 19 luglio a EXPO MILANO.

La Via della seta e delle spezie: il padiglione Only Italia ad Expo Aquae Venezia

Irene Pivetti ritratto, Expo 2015

ONLY ITALIA è protagonista di AQUAE VENEZIA – EXPO 2015 con un grande spazio dedicato alla VIA DELLA SETA E DELLE SPEZIE: un’area di circa quattrocento metri quadri, un allestimento elegante e suggestivo, che è la sintesi visiva della costante interazione tra persone, culture e tecnologie innovative mirate alla promozione dell’Italianità nel mondo.Il padiglione ONLY ITALIA rappresentail punto d’incontro tra Occidente e Oriente: Acqua, Energia, Spiritualità, Vibrazioni, Musica, Natura, Territori.I visitatori saranno coinvolti in esperienze di teatro, moda, arte, impresa, ricerca ed innovazione, ma non solo. Eventi di matching, incontri B2B, business meeting. «Se Marco Polo ha tracciato la Via della Seta e delle Spezie, ONLY ITALIA ne rappresenta l’espressione contemporanea», così Irene Pivetti spiega il concept del padiglione. Il padiglione ONLY ITALIA ospiterà Istituzioni, Imprese nazionali e multinazionali, Istituti di Cultura, Seminari e Conferenze, impreziosite da autorevoli contributi da diversi Paesi esteri: dall’Europa al continente Eurasiatico, dalle Americhe transoceaniche fino alla Cina, tra le grandi protagoniste del XXI secolo. Uno spazio multimediale e innovativo, dedicato agli scambi culturali ed economici, come è stato nella tradizione di quella Via della Seta che ha tracciato nei secoli un percorso che ci parla ancora parla di viaggi, incontri, commerci. ONLY ITALIA è la prima piattaforma commerciale e di distribuzione italiana che supporta le piccole e medie imprese nell’attività di esportazione sui mercati esteri. Nata nel 2011 da un’idea di Irene Pivetti, ONLY ITALIA è una rete di imprese che riunisce circa duemila PMI di vari settori merceologici e diffuse su tutto il territorio nazionale. ONLY ITALIA è anche un marchio registrato in Italia e all’estero, regolato da un protocollo di SGS. ONLY ITALIA TECH&TRADE promuove i progetti di cooperazione con paesi esteri, in particolare con la Cina, nell’ambito del settore Tecnologico, dell’Innovazione e della Ricerca. ONLY ITALIA ARTS&CULTURE ne rappresenta l’anima culturale e supporta progetti di scambi culturali, formazione, promozione del patrimonio artistico-culturale italiano, con l’obiettivo di rafforzare la cooperazione tra l’Italia e i Paese esteri. ONLY ITALIA TV è la piattaforma di informazione che produce progetti di comunicazione e format televisivi su temi di economia, impresa, made in Italy, politiche europee, cultura, innovazione. ONLY ITALIA TV riunisce un network di media partner, attivi in Italia e all’estero, che saranno una finestra quotidiana su AQUAE VENEZIA – EXPO 2015, l’Esposizione Universale che per sei mesi metterà l’Italia al centro del Mondo. ONLY ITALIA nel corso di EXPO lancerà un progetto di Fiera  Virtuale in 3D,uno  strumento  sviluppato con tecnologie innovative e all’avanguardia, un enorme spazio virtuale nel quale qualsiasi espositore avrà la possibilità di acquistare uno stand, standard o personalizzabile, che sarà visibile ad un grandissimo numero di persone. La Fiera sarà accessibile a visitatori e professionisti da ogni parte del mondo i quali,  muovendosi  all’interno   con   l’ausilio   di un avatar, potranno comunicare tra loro attraverso una chat: una enorme opportunità per promuovere e far crescere la propria azienda e il made in Italy nel mondo.

Nasce la prima Scuola italiana “a rete” in Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities

Siglato a Roma presso l’Istituto Luigi Sturzo l’Accordo di rete tra le più importanti organizzazioni culturali italiane, università ed enti di ricerca per dare il via alla prima Scuola italiana “a rete” in Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities. Only Italia e LTBF onlus sono tra i primi firmatari dell’accordo per la creazione della Scuola, cui contribuiranno con progetti relativi a comunicazione, internazionalizzazione, nuove tecnologie, formazione. Alla cerimonia pubblica, presieduta dall’onorevole Luigi Berlinguer, hanno partecipato tra gli altri, la presidente di Only Italia Irene Pivetti, l’onorevole Flavia Nardelli, vice presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati, e l’onorevole Silvia Costa, presidente della Commissione Cultura del Parlamento europeo.

Firma Accordo di rete per la prima Scuola italiana in Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities

Firma Accordo di rete per la prima Scuola italiana in Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities

L’Italia, il più grande Museo a cielo aperto del mondo, “detentore” di circa il 70% del Patrimonio artistico mondiale, con gli enormi cambiamenti portati da internet e dalle nuove tecnologie, deve investire in innovazione, applicata alla conservazione e valorizzazione dei beni artistici, alla formazione di nuove professionalità, per diffondere quella Cultura Digitale che avrà sempre più un valore anche economico. La Scuola si caratterizzerà per un’ampia offerta di Poli Formativi distribuiti su tutto il territorio nazionale e internazionale e l’appuntamento di Matera 2019, che proietterà’ l’Italia al centro dell’attenzione internazionale, potrà diventare un interessante occasione per promuovere start up innovative ed un nuovo modo di proporre il nostro patrimonio artistico-culturale ai turisti che arriveranno da tutto il mondo. Il progetto per la promozione di un modello educativo reticolare, caratterizzato dalla distribuzione di poli formativi sul territorio nazionale e internazionale, capace di perseguire obiettivi formativiscientifici e sociali, è promosso dall’AICI e vede impegnate una molteplicità di organizzazioni culturali italiane fra cui, oltre alle già citate LTBF onlus, Only Italia, figurano ISIA, diversi istituti del CRN, GARR e BAICR, dipartimenti universitari, fondazioni ITS, accademie, musei, gli Stati Generali dell’Innovazione e l’Istituto di ricerca digitale europea DARIAH.

Only Italia vince il Premio Speciale Franco Cuomo International Award

Il consigliere culturale dell'Ambasciata cinese Jianda Zhang consegna a Irene Pivetti il Premio Speciale Franco Cuomo International Award (foto di Gianluca Zambelli)

Il consigliere culturale dell’Ambasciata cinese Jianda Zhang consegna a Irene Pivetti il Premio Speciale Franco Cuomo International Award (foto di Gianluca Zambelli)

Only Italia si è aggiudicato il Premio Speciale del Franco Cuomo International Award, dedicato allo scrittore, giornalista e drammaturgo prematuramente scomparso nel 2007. Il premio, patrocinato dal Senato della Repubblica, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero dei Beni culturali, si propone di valorizzare la cultura come risorsa e di premiare le nuove forme di espressione culturale, sociale, d’impresa dell’Italia contemporanea. Irene Pivetti, fondatrice e presidente di Only Italia, ha ricevuto il premio da Jianda Zhang, consigliere culturale dell’Ambasciata della Repubblica Popolare cinese in Italia, un segno di riconoscimento per la costante attività di promozione dei rapporti tra Italia e Cina che da anni Irene Pivetti svolge anche in qualità di presidente di ICFA-Italy china Friendship Association.

Si legge nella motivazione del premio a Only Italia: “Per la grande intuizione avuta da questa rete di imprese italiane di coniugare le azioni di commercializzazione con la promozione della cultura italiana all’estero, a cominciare dalla Cina. La nostra cultura è infatti un grande patrimonio ammirato in tutto il mondo e tutti quegli strumenti che la veicolano e la fanno conoscere, non solo valorizzano il meglio della produzione umana, ma sviluppano il dialogo e le relazioni tra i popoli. I due grandi progetti ”Only Italia Arts & Culture” e “Foshan Balletown” rappresentano un intelligente ed utile modo di creare un volano per lo sviluppo delle nostre imprese ed allo stesso tempo di attivare all’estero i nostri tanti e gloriosi istituti e realtà culturali e le nostre università: entrambi diventano così ancor di più luoghi di riflessione ed elaborazione culturale ma anche di comprensione tra i popoli. Ad Only Italia, presieduta da Irene Pivetti, va quindi non solo questo riconoscimento, ma i complimenti e gli auguri per uno sviluppo sempre più puntuale dei loro progetti.”  La cerimonia di premiazione si è svolta a Roma presso il Senato della Repubblica, nella prestigiosa Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, alla presenza di numerose personalità del mondo della cultura e della politica: l’onorevole Flavia Piccoli Nardelli, vicepresidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati; l’onorevole Pino Pisicchio, capogruppo del Gruppo Misto della Camera dei Deputati; Jianda Zhang, Consigliere Culturale della Repubblica Popolare cinese; l’onorevole Valentina Grippo, presidente della Commissione Relazioni Internazionali del Comune di Roma; Carmine Marinucci, segretario generale dell’Aici-Associazione Istituzioni Culturali Italiane; Giorgio Bartolomucci, presidente di Diplomacy/Festival della Diplomazia. Oltre ad Only Italia, tra i premiati della prima edizione del Franco Cuomo International Award figurano enti culturali e personalità del giornalismo, del teatro, della letteratura: Marco Giorgetti, direttore generale del Teatro della Pergola di Firenze; il giornalista Giovanni Floris; la Fondazione Pio Manzù; la scrittrice Melania Mazzucco, già vincitrice del Premio Strega; il Teatro Palladium di Roma; la casa editrice Il Sirente. A selezionare i premiati una giuria composta da intellettuali ed esponenti del mondo della cultura e della grande impresa: Otello Lottini, docente del dipartimento di Lingue Letterature e Culture straniere dell’Università Roma Tre;  il regista Maurizio Scaparro; il presidente del gruppo Gmg e direttore dell’ agenzia Adnkronos Giuseppe Marra;  Emilia Costantini, giornalista del Corriere della Sera, critico teatrale e scrittrice; Alessandro Bianchi, urbanista docente all’Università Mediterranea di Reggio Calabria; Giancarlo Bosetti, direttore della rivista  Reset; Giampiero Mele, imprenditore e saggista; Emanuele Lelli, ricercatore all’Università La Sapienza; Paolo Acanfora, docente di Storia contemporanea alla Iulm di Milano e alla Lumsa di Roma. La sezione Premi Speciali è assegnata dall’associazione cultura no-profit Ancislink, che può attribuire il riconoscimento ad una personalità o ad un Ente.

No vuol dire No a Frosinone per costruire una Rete Integrata contro la violenza sulle donne

L’associazione no profit No vuol dire No, presieduta da Irene Pivetti, in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, accoglie l’invito del tavolo provinciale Patto di solidarietà sociale della Ciociaria e partecipa alla Campagna di sensibilizzazione “Diamoci la mano contro discriminazioni e violenze 2014”. No vuol dire No, da anni in prima linea contro la violenza sulle donne, partecipa all’evento con un suo contributo: il messaggio della presidente Pivetti rivolto alle donne vittime di femminicidio, la presentazione del libro “Omicidio dell’anima” di Giancarlo Perazzini, un reading di poesia della giornalista e portavoce dell’associazione Jenny Capozzi, dal titolo “L’inferno nel corpo” e una esposizione di stampe artistiche. Questo il messaggio che Irene Pivetti ha voluto inviare a tutte le donne, in occasione di questa giornata internazionale contro la violenza: «Impariamo a riconoscere, senza sensi di colpa, quei molti atti quotidiani di prepotenza e prevaricazione che spesso anticipano la violenza stessa. Atti che a volte si insinuano all’interno di rapporti affettivi che sembrano normali visti da fuori, ma che in realtà sono profondamente sbilanciati all’interno. Le donne devono imparare a farsi rispettare sempre, senza sentirsi in imbarazzo per questo, senza cioè diventare involontarie complici dei loro stessi carnefici».

BNEA-2013-NoVuolDireNo-Logo

«L’evento pubblico presso il Palazzo dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone dal 24 al 28 novembre, importante per contenuti e progettualità – sottolinea Giuseppina Bonaviri, coordinatrice del tavolo tecnico provinciale -, diviene l’occasione centrale per ribadire, quali sono gli obiettivi che Governo ed Enti locali dovrebbero svolgere per la prevenzione della violenza, la protezione delle vittime, la promozione delle pari opportunità e come la partecipazione attiva possa determinare, anche in questa occasione, il cambiamento in un momento storico di impoverimento delle culture. La iniziativa che il tavolo provinciale sta organizzando vuole tornare ad far riflessione sulle criticità in materia di parità di genere esistenti in Italia». Molte le performances artistiche e le testimonianze previste per questa manifestazione provinciale che staranno a simboleggiare la costruzione della reale Rete Integrata nascente nell’Area Vasta tra società civile e istituzioni, movimenti e realtà coinvolte anche a livello extraterritoriale nella lotta alla violenza di genere. Importante la partecipazione delle scuole che saranno presenti con le loro opere provenienti da tutta la provincia.

Irene Pivetti al Sage iSummit di Pechino

Inizia oggi a Pechino la terza edizione del SAGE iSummit 2014 dedicato alla condivisione e allo scambio di risorse ed esperienze didattiche all’interno di una grande piattaforma internazionale. Organizzato dalla SAGE (Strategic Alliance of Global Educators), l’iSummit ospita personalità da tutto il mondo, relatori, formatori ed esperti del settore scuola e formazione. Irene Pivetti è stata invitata come guest speaker per parlare dei progetti educational e culturali di Only italia Arts & Culture. La tre giorni di incontri si svolge presso la Rdfx Xishan School, scuola all’avanguardia in Cina, tanto da ottenere un importante riconoscimento dalla Apple, il titolo di Apple Distinguished School. Tre i temi fondamentali di questa edizione del iSummit: a)Bilinguismo e biculturalismo, b)utilizzo dell’informatica one to one nell’insegnamento e apprendimento, c) experiential learning. Nella foto la mobile app con la scheda relativa a Irene Pivetti e Only Italia Arts & Culture.

Sage iSUMMIT 2014, foto app

Hong Kong apre alle imprese italiane

Dopo Tokyo, Londra e Parigi, Hong Kong Trade Development Council (Hktdc) ha lanciato in Italia la campagna Think Asia, Think Hong Kong, con un grande evento tenutosi il 30 ottobre a Palazzo Mezzanotte, presso la Borsa di Milano. Only Italia è stata invitata in qualità di rete di imprese dinamica e votata all’export sui mercati esteri.

Leggi l’articolo www.only-italia.it

foto5

Fifth Italy-China Innovation Forum, un’opportunità per le nostre imprese

La presidente di Only Italia Irene Pivetti presente al Fifth Italy-China Innovation Forum di Milano, inaugurato dal premier Matteo Renzi e da Li Keqiang, primo ministro della Repubblica Popolare Cinese: “Il forum italo-cinese evidenzia come Innovazione e Ricerca possano oggi svolgere un ruolo fondamentale nel far crescere ulteriormente la collaborazione tra i nostri due Paesi. Dare impulso alla ricerca significa progresso scientifico ma anche nuove opportunità di business: per questo Only Italia, che crede e investe nel potenziale innovativo delle imprese italiane, sta promuovendo diversi progetti di cooperazione con paesi esteri, in particolare con la Cina“.

Leggi l’articolo su www.only-italia.it

Pivetti a Milano 1

Matera capitale della Cultura europea 2019

La notizia è ufficiale: Matera è #CapitaleEuropeadellaCultura2019! Un grande risultato per la splendida Città dei Sassi, un’opportunità da cogliere per la Basilicata e il Mezzogiorno. La dimostrazione che investire in Cultura porta sempre i suoi frutti, anche in termini di sviluppo econonomico.

Matera, foto

Patrimonio Culturale italiano come risorsa strategica per lo sviluppo e l’internazionalizzazione

Irene Pivetti, presidente di Only Italia, interverrà alla Conferenza Nazionale delle Istituzioni di Cultura Italiane (25-26 settembre, Torino – Campus Einaudi) per parlare di Impresa, Lavoro e Cultura. “Il patrimonio culturale italiano è una risorsa strategica, un volano per lo sviluppo e l’internazionalizzazione, una leva formidabile di dialogo e di relazioni tra i popoli“.

Leggi l’intervista a Irene Pivetti

INVITO AICI TORINO

 

 

“La Tigre e il Dragone”, intervista a Irene Pivetti

Dobbiamo recuperare grinta e tenacia e, al contempo, tornare a essere un pò più umili“. Nell’articolo “La Tigre e il Dragone” trovate la mia intervista al mensile Business People, in cui parlo della rete di imprese Only Italia, di Cina e made in Italy…

Business People 1, intervista a I.Pivetti. Agosto 2014Business People 2, intervista a I.Pivetti. Agosto 2014

News